PEC: mbac-as-an[at]mailcert.beniculturali.it   e-mail: as-an[at]beniculturali.it   tel: 071 2800356  

Archivio di Stato di Ancona

Ricerche per corrispondenza

Presso l'Archivio di Stato di Ancona vengono effettuate, su richiesta, ricerche per corrispondenza. Per usufruire del servizio è fondamentale che l'oggetto della ricerca sia ben definito e che la richiesta sia corredata da tutte le informazioni necessarie a circoscrivere quanto più possibile l'indagine nei fondi di pertinenza.  In mancanza di questi dati le risposte saranno limitate alla segnalazione  dei fondi e delle serie eventualmente utili per una ricerca diretta da parte dell'interessato. A tal proposito, si consiglia di consultare preventivamente la sezione del patrimonio documentario dell’Istituto. In nessun caso i funzionari dell’Archivio di Stato potranno sostituirsi ai ricercatori, effettuando indagini di ampio respiro per loro conto.

Per quanto riguarda le richieste per l’ottenimento della cittadinanza italiana ius sanguinissi ricorda che gli Archivi di Stato non sono Uffici comunali di Stato Civile e pertanto non rilasciano certificazioni anagrafiche. L'Istituto può tuttavia svolgere ricerche sulla documentazione che conserva al fine di reperire informazioni utili per identificare data e luogo di nascita di una determinata persona. L'utente dovrà poi rivolgersi all'Ufficio di Stato Civile del Comune ove l'atto fu registrato in originale e quindi ricevere il certificato anagrafico desiderato.

Si precisa che per consentire al personale dell’Archivio di svolgere questo tipo ricerche gli utenti devono fornire informazioni precise. Considerando le fonti documentarie conservate dall’Archivio di Stato di Ancona e gli strumenti di ricerca attualmente disponibili (per un maggiore approfondimento sulle fonti per le ricerche anagrafiche e genealogiche, si consiglia di consultare l'apposita sezione), si elencano di seguito le informazioni indispensabili da fornire per usufruire del servizio.

- Ricerche sugli Esiti di Leva (che contengono informazioni sulla sola popolazione maschile):

  • per i nati tra il 1839 e il 1853 e tra il 1874 e il 1947 occorre indicare l’anno di nascita (un solo anno) e, se possibile, il Comune di nascita.
  • per i nati tra il 1854 e il 1873 la ricerca può essere svolta su un database che contiene tutti i nominativi presenti sugli Esiti di Leva ed è quindi sufficiente fornire il nome e il cognome della persona oggetto della ricerca.

- Ricerche sulle  copie degli Atti di Stato Civile dei Comuni della provincia di Ancona (1866-1950 circa): occorre indicare il Comune dove l’atto di nascita, matrimonio o morte è stato registrato. Per quanto riguardo l’arco temporale, le copie degli Atti di Stato Civile sono corredate da Indici Decennali che consentono di effettuare ricerche anche senza conoscere l’anno preciso in cui ha avuto luogo l’atto. È comunque indispensabile indicare il decennio di riferimento.  

Si precisa che per alcuni Comuni gli Indici non sono disponibili per tutti i decenni. In questo caso è quindi necessario indicare l’anno preciso di registrazione dell’atto. Si prega quindi di prendere visione dell’elenco degli Indici Decennali conservati dall’Archivio di Stato di Ancona disponibile al seguente link: Indici decennali dello Stato Civile della Provincia di Ancona

Le richieste di ricerca per corrispondenza vanno inviate

  • per e-mail, all'indirizzo di posta elettronica istituzionale as-an[at]beniculturali.it o all'indirizzo di posta elettronica certificata mbac-as-an[at]mailcert.beniculturali.it 
  • per posta ordinaria, al Direttore dell'Archivio di Stato di Ancona, via Maggini n. 80, 60127 Ancona

Le richieste devono sempre essere corredate da una copia di un documento d'identità in corso di validità.

Le richieste vengono evase entro 30 giorni dalla data di ricevimento della richiesta stessa.

E' possibile richiedere l’invio per corrispondenza di riproduzioni digitali inviando una email all’indirizzo as-an[at]beniculturali.it. Per i costi riguardanti l'invio delle riproduzioni, si veda il tariffario dell'Archivio di Stato di Ancona. Ricevuta la domanda, l’Istituto comunicherà al richiedente l’importo da pagare e il relativo versamente andrà effettuato tramite bonifico bancario intestato a:

BENEFICIARIO: Banca d’Italia

IBAN: IT 94L 01000 03245 330 0 29 2584 03

BIC: BITAITRRXXX

CAUSALE: pagamenti per fotoriproduzione capo XXIX; capitolo 2584/03 - Archivio di Stato di Ancona

Tale causale va sempre indicata integralmente nell'apposito spazio.

Una volta effettuato il pagamento, l'utente dovrà inviare all’Archivio, sempre tramite e-mail, copia della ricevuta di avvenuto bonifico (non è sufficiente la semplice ricevuta di presa in carico).

 

 



Ultimo aggiornamento: 27/08/2019