Riproduzione documenti : modalità, canoni, e autorizzazione, consultabilità


RIPRODUZIONE DI DOCUMENTI

L’ Archivio di Stato di Ancona dispone di un Laboratorio di Fotoriproduzione interno, abilitato al rilascio di fotocopie in bianco/nero formato A3 e A4 e di immagini digitali da banche dati.

I costi di riproduzione del materiale archivistico sono regolati dalla circolare n.21 del 17 giugno 2005 della Direzione Generale per gli Archivi e dall'articolo 108 delD.L.vo 22.1.2004 n.42.


La riproduzione in fotocopia NON è consentita nei seguenti casi:

  • Documenti rilegati;
  • Documenti cartacei e pergamenacei di formato superiore ad A3;
  • Documenti facilmente deteriorabili o in cattivo stato di conservazione;
  • Documenti iconografici, disegni, mappe, piante, carte topografiche;
  • Libri e pubblicazioni soggetti alle restrizioni sulla riproducibilità introdotte dalla vigente normativa sul diritto di autore (l. 2 aprile 1941, n° 633, così come modificata dalla l. 18 agosto 2000 n° 248).

 

La riproduzione dei documenti e dei libri deve essere in ogni caso preventivamente autorizzata dal Responsabile del Servizio.

La richiesta di riproduzione dei documenti deve essere compilata su apposito modulo, disponibile presso la sala studio o scaricabile anche da questo sito  e, una volta compilato, inviato per posta elettronica all’indirizzo as-an@beniculturali.it 

Le riproduzioni per corrispondenza (cartacea o via e-mail) sono effettuate purché l’oggetto sia ben definito e supportato da collocazioni archivistiche precise. Le risposte con relativo preventivo di spesa saranno inviate entro un termine massimo di 30 giorni dalla ricezione della richiesta. Le riproduzioni saranno inviate entro un termine massimo di 30 giorni dall’avvenuto pagamento dei diritti di riproduzione.